L’amore ricambiato – libro

11,00

(Acquista ebook)

L’amore ricambiato. Quarantuno sonetti e una ballata folle
di Francesco Birago
LIBRO 
pp. 70
Euro 13 + Euro 6 di spedizione

Descrizione

Suddivisa in cinque parti, ciascuna composta di vari sonetti o loro derivazioni e comunque testi a forma chiusa, L’amore ricambiato è una silloge dalla struttura molto potente e raffinata.
Le singole sezioni, composte da un numero irregolare di sonetti, esplicitano, quasi come nella forma a “corona”, un argomento specifico, per lo più legato all’amore e allo scorrere della vita.
Ogni singolo componimento è incanalato lungo il tema di ciascuna sezione e ne ritrae alcuni aspetti, andando a comporre, nell’insieme del libro, un “quadro” aneddotico di situazioni esemplari e umori. Forme diverse, alcune desuete, pregiate per la loro costruzione: sonetti minimi, caudati, una sonettessa a verso libero, una ballata definita “folle”, forme tra loro interlacciate a comporre una struttura che tiene insieme le diverse sezioni, convogliando così il lettore verso una chiave di lettura, risultando la struttura singola e complessiva elemento di contenuto e di significato.
I singoli versi o l’insieme delle quartine e delle terzine tendono a un andamento sinuoso, con sospensioni, rimandi, rime interne, anafore e ripetizioni. Pertanto la forma del sonetto, nel suo riprendere lo stilema classico e alcune sue varianti, propone anche innovazione sintattica, con l’ovvio ma non scontato inserimento di un lessico contemporaneo all’interno della struttura chiusa, talvolta adattata all’esigenza della forma stessa del lemma.
Così il sonetto, se da una parte si sottrae a una ripetitività o, se si vuole, a una musicalità lineare e uniforme, determina anche una diversa ritmicità, fatta di sincopi, salti semantici, sbalzi sintattici che innervano l’insieme del libro di una assoluta modernità nell’uso di queste forme, mettendo a confronto il rigore della struttura con la ricerca di un’apertura ritmica e semantica che appare originale e innovativa.
Il testo centrale, la “Ballata folle”, riprende alcuni temi del canzoniere e ne esplicita i contenuti in un andamento più libero e reitera in ogni stanza la funzione del personaggio-cantore quale venditore di “accendini e sigarette / E fazzoletti di carta a pacchetti” in una simbologia che pone lo stesso autore di fronte all’ineluttabilità di una poesia “altra” e forse svilita socialmente, con rimandi a passi, personaggi e riferimenti della letteratura classica che determinano lo stacco – tanto temporale, quanto lessicale – dal “parlar comune” contemporaneo e dalla funzione stessa del poeta e della sua creazione letteraria.

Informazioni aggiuntive

Peso 25 g
Dimensioni 150 x 210 mm